Vini dal mondo: Argentina

L'Argentina è il principale produttore di vino in Sud America e il sesto a livello mondiale. La vitis vinifera, quella da cui si produce il vino, è stata portata nel paese dai colonizzatori spagnoli intorno alla metà del 1500. Le principali zone vinicole sono le province di Mendoza (2/3 della produzione del paese), Salta, La Rioja, San Juan e di recente anche la Patagonia. Le prime quattro si trovano a est, lungo la cordillera delle Ande. 


Ad eccezione del Rio Negro e Neuquen, in Patagonia, le migliori vigne si trovano tutte a un'altitudine oltre i 600m. A Salta, vicino al confine con la Bolivia, raggiungono oltre i 2000m (si trovano qui i vigneti più alti del mondo) ed è proprio l'altitudine a permettere la coltivazione in una zona cosi prossima all'equatore, che altrimenti sarebbe troppo calda. Le precipitazioni sono molto basse e dalle Ande arriva inoltre tutta l'acqua necessaria per la produzione.


I vitigni tipici del paese sono il torrontes, da cui si ottengono bianchi aromatici con una buona acidità, e il malbec, che dà vini rossi molto intensi, corpo pieno, con aromi di frutti neri e note speziate, solitamente invecchiati in botte. Dopo anni di vini potenti e carichi, l'ultima tendenza è, anche in Argentina, quella di produrre vini più eleganti, e diversi a seconda della zona di produzione.
-
????: BWine, 2016. 
 

Newsletter

Inviaci la tua email e resterai aggiornato sulle nostre attività