Le regioni del vino: alla scoperta del Beaujolais

dai social

 

Riprendiamo il nostro racconto delle regioni e dalla Borgogna ci spostiamo nel Beaujolais!

La regione, pochi chilometri a sud del Maconnais, è diventata celebre per il successo commerciale del ‘Nouveau’, il novello, ma offre molto molto di più.

È infatti molto varia nei suoli e nelle altitudini, e di conseguenza negli stili risultanti. Nel sud, più fertile e pianeggiante, si producono vini più leggeri e fruttati; nei suoli granitici delle colline a nord, più strutturati, complessi, adatti all’invecchiamento nei migliori casi.

Oltre al Nouveau, rilasciato sul mercato il terzo giovedì di novembre dopo il raccolto, Beaujolais comprende due denominazioni regionali, Beaujolais e Beaujolais-Villages, e 10 crus: da nord a sud, St-Amour, Juliénas, Chénas, Moulin-à-Vent, Fleurie, Chiroubles, Morgon, Régnié, Brouilly e Côte de Brouilly.

Vitigno principale, e quasi unico nella regione, è il Gamay; la potatura tradizionale il gobelet, obbligatorio nei cru. Per comprendere tutte le possibilità di questo varietale (che noi tanto amiamo), che cambia molto in base a terreno, rese e vinificazione, consigliamo l’assaggio di un Nouveau, di un Villages e di un cru; anzi, di qualche cru, per esempio provate a confrontare un Fleurie e un Morgon, e poi fateci sapere come vi sembrano al confronto.

Per approfondire, oltre ai nostri corsi , consigliamo il libro in italiano e super comprensivo di A.Castagno ‘Beaujolais territorio e vini’.

 

Photo Credits Etienne Ramousse

Richiedi informazioni

Consenso Privacy Policy
CLICCA QUI PER LEGGERE I TERMINI SULL’USO DEI DATI PERSONALI.
* CAMPI RICHIESTI
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Notizie

Dove siamo