Regioni d'Italia : la Sicilia

La Sicilia é un territorio con un'antica tradizione vinicola. E` la regione italiana con la più estesa superficie vitata, oltre 100mila ettari, e la quarta regione produttrice per quantità dopo Veneto, Puglia, Emilia Romagna. Ha un'unica DOCG, il cerasuolo di Vittoria, e 23 DOC. Negli ultimi anni lo sforzo si é concentrato sull'aumento della qualità e sono molti i produttori interessanti dell'isola. 


I vini sono molto diversi tra loro; le condizioni pedoclimatiche sono infatti molto varie. Il clima é caratterizzato da temperature medie piuttosto alte e un basso livello di precipitazioni; vento e altitudine sono fattori importanti e molti sono i vigneti che si trovano oltre i 500 metri sul livello del mare; sull'Etna arrivano fino a 1000-1200m. 


Tra i vitigni tipici della regione, ricordiamo grillo, catarratto, inzolia, zibibbo, carricante e malvasia per i banchi, nero d'avola, frappato, nerello mascalese, nerello cappuccio, perricone per i rossi. Per quanto riguarda gli internazionali, sono molto diffusi syrah e chardonnay. 


Molto apprezzati sono i vini dolci siciliani, come la malvasia delle Lipari o i moscati di Pantelleria, Noto e Siracusa. Particolare la produzione del Marsala, un vino fortificato (o liquoroso) che é stato per anni il più famoso vino isolano all'estero. Dopo la fermentazione e frequenti travasi per favorire l'ossidazione del vino (contatto con ossigeno che sviluppa aromi molto complessi) viene nuovamente aggiunto alcol o acquavite, che aumenta la gradazione finale. Diversi metodi di lavorazione e invecchiamento danno vita ad altrettante tipologie di marsala. Tra questi, il metodo 'solera', un sistema d'invecchiamento del vino (utilizzato anche per gli sherry spagnoli) che prevede l'accatastamento piramidale delle botti e la miscela di anno in anno del vino più giovane, inserito nelle botti in alto, con quello più vecchio, man mano trasferito nelle botti più in basso. 

 

Qui qualche scatto di un nostro tour in visita alle cantine siciliane: